SOS Archivi patrocina DIG.Eat 2016

Il DIG.Eat, evento nazionale sulla digitalizzazione firmato ANORC, giunge alla sua IX edizione ed anche quest’anno SOS Archivi è fra i patrocinanti dell’evento.

Il DIG.Eat 2016 di ANORC si terrà l’11 maggio a Milano con un format (ironicamente ispirato a Star Wars) che gioca con il concetto di viaggio: un viaggio verso i confini del digitale e il futuro che l’innovazione disegna per noi, sotto la guida di abili piloti (i moderatori) e con il fondamentale apporto di un equipaggio composto da esperti nazionali, testimonial delle aziende della domanda e dell’offerta dei servizi digitali e pubblico in sala.
L’edizione più business oriented del DIG.Eat, focalizzata sulle esigenze delle aziende che operano nel settore digitale.
Il viaggio si dividerà in quattro tragitti, quattro momenti di confronto su importanti tematiche:

Per consultare il programma dell’evento: http://www.digeat.it/programma

Per iscriversi: http://www.digeat.it/digital-wars-la-vendetta-dei-bit-registrazione

SOS Archivi aderisce a “Ispirati dagli Archivi” 2016

Dal 14 al 19 marzo, l’ANAI promuove “Ispirati dagli Archivi”, centinaia di eventi in tutta Italia dedicati agli archivi, ai documenti conservati, alla straordinaria collezione documentale che custodiamo in Italia.

L’elenco completo degli eventi organizzati si può trovare sul sito: http://new.archivisti2016.it/

Inoltre, sul canale YouTube dell’evento è possibile guardare interessanti interviste a personaggi come Andrea Camilleri, Ugo Gregoretti e Ivana Monti.

 

Appuntamento al Convegno Stelline, 17 marzo 2016

Il 17 marzo 2016 a Milano, nell’ambito del Convegno Stelline, si terrà il seminario La memoria fra le nuvole: di bit in bit, dal presente al futuro. Per la conservazione del digitale, i nuovi tipi di “Beni culturali”. L’evento si terrà presso Palazzo Fondazione ex Stelline – Sala Bramante, Corso Magenta 61, Milano (cliccare qui per vedere sulla mappa).

Per chi non potrà essere a Milano, SOS Archivi e Bucap Spa sponsorizzano la trasmissione streaming dell’evento, che sarà possibile seguire all’indirizzo www.sosarchivi.it/diretta-streaming.

Programma del seminario:

ORE 10:30

Saluti d’indirizzo

ORE 10:45 – 13:15

Sessione tutorial

Presiede: Ornella Foglieni, MAB Lombardia, IFLA. Standing Committee Preservation & Conservation

Alessandro Piva, Direttore, Osservatorio Cloud:& ICT as a Service, School of Management, Politecnico di Milano – Parliamo del “Cloud”: quali le opportunità, i servizi, le potenzialità, i rischi

Simona Caraceni, VisIT Lab. CINECA – Big Data e 3D per la Cultura

Emilia Groppo, 4Science – Digital Humanities? Digital Cultural Heritage!? Ma saremo veramente in grado di conservarne memoria per il futuro?

Silvia Berselli, Studio Berselli Milano – La fotografia digitale. Dalla gelatina al pixel, prospettive di restauro

Maria Letizia Sebastiani, Direttore, MiBACT. Istituto Centrale per il Restauro e la Conservazione del Patrimonio Archivistico e Librario;Loredana Pirotti, Responsabile del Laboratorio digitale – L’ICRCPAL e gli oggetti digitali: progetti e programmi

Andrea Lisi, Presidente Associazione ANORC. Coordinatore Digital & Law Department – Ruoli e responsabilità nella conservazione dei documenti informatici

Comunicazioni

Sarah Dominique Orlandi, Creandoeducational.com – Creandoeducational.com: la comunicazione culturale nell’web, tra utopia progettuale e memoria effimera

Lorenzana Bracciotti, Scuola di specializzazione in Archivistica e libraria, Università La Sapienza di Roma – EAP722: progetto di salvaguardia e digitalizzazione dei documenti della cultura Nzema (Ghana)

Interruzione

ORE 14:15 – 17:00

 Sessione: Esperienze e Trends

Presiede e introduce: Anna Maria Tammaro, Chair IFLA. Library Theory and Research Section

Alenka Kavčič-Čolić, Head of Research and Development Division, National and University Library; Chair IFLA Preservation &Conservation Section – Digital preservation in the IFLA framework and experiences from the National and University Library of Slovenia

Matteo Pavesi – Direttore Cineteca e Museo del Cinema – Conservare il cinema e gli audio video digitali di oggi per il futuro

Maddalena Cerletti, Conservatore Museo di Fotografia Contemporanea; Alice Laudisa, Docente di Restauro dei materiali digitali, Accademia di Brera – Progetto di studio sul materiale digitale tra scuola e museo

Renata Meazza, Responsabile Archivio di Etnografia e Storia Sociale, Regione Lombardia – Il progetto Digital Archive e l’Inventario on line del patrimonio culturale immateriale delle regioni alpine

Gianni Penzo Doria, Direttore Generale, Università degli Studi dell’Insubria – Modello concettuale, formati e metadati idonei alla conservazione affidabile delle memorie digitali nella nuova normativa italiana

David Bidussa, Storico, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli – La rotta per Ararat. Costruire e leggere l’archivio di domani

Comunicazioni

Maurizio Lunghi, Associazione Arca Memorie – Personal archiving challenge: il progetto continua

Per iscriversi inviare una email a Segreteria.mablomb@gmail.com indicando nominativo, provenienza/professione.

Beyond MARC – 15 e 16 marzo 2016

Il 15 e 16 marzo 2016, SOS Archivi sponsorizza il workshop “Beyond MARC – A discussion about Koha, MarcEdit and BIBFRAME“.

“La catalogazione sta andando oltre la materialità della risorsa documentale. E guarda con attenzione al contenuto, cioè gli oggetti -autori, titoli, soggetti… – della risorsa catalogata e alle relazioni tra essi.Modalità e strumenti di lavoro verranno necessariamente rivedute, così come il formato MARC dovrà progressivamente evolvere verso nuovi standard e nuove logiche che permettano al mondo della cultura (biblioteche, archivi, musei) di legare i propri dati con quelli di altra provenienza presenti in rete, contribuendo decisamente al web semantico. Gli ILS open source come Koha e strumenti fondamentali come MarcEdit potranno essere tra i protagonisti di questa evoluzione. Il convegno include una giornata di studio e discussione, e una di pratica di utilizzo di MarcEdit con il suo autore. Durante l’evento sarà anche presentata la conclusione della sostituzione in Koha del motore di ricerca full text Zebra con il moderno Elasticsearch. Il lavoro è stato promosso dal Koha Gruppo Italiano a favore della comunità internazionale di Koha.” – Dalla pagina ufficiale del Koha Gruppo Italiano

beyond marc

L’archivio del Liceo Vittoria Colonna di Roma

L’archivio del Liceo “Vittoria Colonna” di Roma, situato nei pressi di piazza Campo dei Fiori, occupa gli spazi dell’antico Banco dei Pegni.

Nella seconda metà del XIX secolo fu la prima istituzione didattica a rivolgersi in modo specifica alla formazione delle donne.

Il suo archivio storico, di ca 18 metri lineari e da una prima ricognizione risulta costituito da libri dei verbali dei consigli dei docenti, registri scolastici, diplomi, protocolli della corrispondenza, carteggio.

Di particolare interesse risultano “i libri dei visitatori” alla scuola, modello per i nuovi orientamenti didattici. Tra di essi figurano personaggi illustri, dalla regina Margherita allo zar Nicola II di Russia.

Marco Pizzo, direttore del Museo del Risorgimento di Roma, ne parla in questo video, realizzato da SOS Archivi ai fini di promuoverne la valorizzazione.

Convegno sugli Archivi delle Province del Lazio – 3 Dicembre 2015

SOS Archivi e Bucap SPA sponsorizzano il convegno “Archivi delle Province del Lazio e della Città Metropolitana di Roma Capitale – Situazione e prospettive alla luce delle recenti modificazioni istituzionali”, organizzato dalla Città Metropolitana di Roma Capitale e dalla Sezione Lazio dell’ANAI, che si terrà il 3 Dicembre a Roma presso l’Aula Consiliare di Palazzo Valentini.

Cliccare per leggere il programma.

 

Emergenza Beni culturali mobili: prevenire e affrontare i rischi ricorrenti

Il coordinamento MAB della Lombardia in collaborazione con IFLA – Preservation & Conservation Section e in accordo con le associazioni di riferimento ICOM, AIB, ANAI, AICRAB propone un workshop di aggiornamento su alcuni aspetti dell’emergenza beni culturali con particolare riferimento a quelli mobili di musei, archivi e biblioteche. L’iniziativa gratuita è rivolta a conservatori museali, conservatori di biblioteche, archivisti e conservatori di beni culturali documentari e della memoria.

Il workshop si svolgerà il 15 ottobre a Milano, presso il Museo Martinitt e Stelline, dalle ore 9:30 alle 17:15.

SOS Archivi sarà presente con un intervento del Presidente dell’Associazione, Massimo Cruciotti.

Il programma è scaricabile qui.

La partecipazione è gratuita, ma è richiesta l’iscrizione all’indirizzo email segreteria.mablomb@gmail.com

SOS Archivi patrocina DIG.Eat 2015

Il DIG.Eat, evento nazionale sulla digitalizzazione firmato ANORC, giunge quest’anno alla sua VIII edizione ed anche quest’anno SOS Archivi è fra i patrocnanti dell’evento.

La manifestazione organizzata con il supporto di ANORC Professioni, Aifag e Stati Generali della Memoria Digitale si terrà a Roma il 14 ottobre presso il Centro Congressi Fontana di Trevi, piazza della Pilotta, 4.

L’evento sarà gratuito e aperto (previa iscrizione obbligatoria) e sarà l’occasione per promuovere e diffondere la cultura di una “buona digitalizzazione”, che crei vantaggi economici, di tempo e di gestione senza mettere a rischio la sopravvivenza e l’integrità dei nostri dati.

Il DIG.Eat si articolerà in quattro tavole rotonde: due tratteranno le tematiche della digitalizzazione dal punto di vista della PA e due da una prospettiva più orientata alle Aziende e al mercato. L’evento è arricchito dalla presenza di numerosi esperti nazionali provenienti dal mondo delle istituzioni e delle imprese.

La Giunta esecutiva e la Commissione di valutazione di ANORC PROFESSIONI hanno riconosciuto per l’evento DIG.Eat 2015 2 ore di formazione valida ai fini dell’aggiornamento obbligatorio previsto.

Valido ai fini dell’assolvimento dell’obbligo della Formazione Professionale Continua degli iscritti all’Albo dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili.

Per consultare il programma dell’evento: http://www.digeat.it/digeat-2015-the-endless-paper-programma

Per iscriversi: http://www.digeat.it/endless-paper-registrazione

wet document day

Wet Document Days 2015

I Wet Document Days 2015 si sono conclusi con grande successo di pubblico e di interesse.

Le due giornate del 5 e del 28 maggio sono state dedicate al salvataggio dei beni documentali con esercitazioni pratiche per il salvataggio di archivi e biblioteche.

Il Wet Document Day del 5 maggio si è svolto presso l’American University of Rome, ha visto la partecipazione di 80 persone sia agli interventi della mattina, che all’esercitazione del pomeriggio.

Per guardare il video degli interventi:

 

Il Wet Document Day del 28 maggio, svoltosi in lingua inglese, è stato ospitato nel complesso di San Michele, la mattina presso l’Antico Carcere, grazie alla gentile concessione dell’ISCR, e il pomeriggio nel cortile dell’ICCROM.

Per guardare il video dell’esercitazione:

I Wet Document Days 2015 hano avuto il patrocinio di enti ed istituzioni sensibili al tema della tutela dei Beni Culturali, come ICCROMThe American University of RomeAIBANORC, ANAI LazioKoha ItaliaIFLA, Assessorato alla Cultura e al Turismo di Roma e Città Metropolitana di Roma.

Le giornate sono state sponsorizzate da PRODOC SrlEDAM SrlBucap SpaSacma SpaTA&TSWiff, MakrosAXA Art e Banca di Credito Cooperativo di Roma.

wet document day

Wet Document Day 2015

Al fine di promuovere una corretta cultura della prevenzione e gestione del rischio per una adeguata tutela dei beni culturali, SOS Archivi inaugura i Wet Document Day, due giornate dedicate al salvataggio dei beni documentali con esercitazioni pratiche per il salvataggio di archivi e biblioteche.

Il grande successo di pubblico ottenuto dalle simulazioni effettuate nel 2014, durante il Salone del Restauro di Ferrara, ha dimostrato come il tema dell’emergenza sia molto sentito tra coloro che lavorano nel settore dei Beni Culturali e di quanto il loro coinvolgimento diretto in questo genere di eventi sia fondamentale.

L’entusiasmo verso queste iniziative ha convinto l’Associazione SOS Archivi a proseguire con ancora più convinzione questo percorso, e ha portato l’interesse e la collaborazione di importanti istituzioni.

Il Wet Document Day del 5 maggio, che si svolgerà presso la sede della The American University of Rome (Via Pietro Roselli 16 – Roma), prevede la partecipazione di 80 persone, soprattutto membri dell’Associazione SOS Archivi, che hanno ricevuto l’invito all’evento in anteprima.

Il Wet Document Day del 28 maggio sarà interamente in lingua inglese e verrà ospitato dall’ICCROM (Via di San Michele 22 – Roma). A questa giornata è prevista la partecipazione di partecipanti provenienti da prestigiose istituzioni internazionali che operano su territorio italiano.

Durante le due giornate sono previsti durante la mattina interventi di comunicazione e condivisione sul tema dell’emergenza, della prevenzione e della raccolta di fondi per il recupero di beni in pericolo, da parte di esperti ed autorità del mondo della cultura, e durante il pomeriggio le esercitazioni pratiche di salvataggio post-alluvione a cui prenderanno parte i partecipanti.

I Wet Document Day si svolgono sotto il patrocinio di enti ed istituzioni sensibili al tema della tutela dei Beni Culturali, come ICCROM, The American University of Rome, AIB, ANORC, Koha Italia, IFLA, Città Metropolitana di Roma e Assessorato alla Cultura e al Turismo di Roma.

Le giornate sono sponsorizzate da PRODOC Srl, EDAM Srl, Bucap Spa, Sacma Spa, TA&TS, Wiff, AXA ArtBanca di Credito Cooperativo di Roma.

I posti per entrambi gli eventi sono esauriti